L'impegno di Coop Equipe Medica
×

L'esperto risponde

Pasti completi dopo l’anno

Nome: Edoardo
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Lucca
Area tematica: Altro
Domanda: Salve, Edoardo ha 14 mesi e mezzo. Alla nascita pesava 4 chili a un anno 12 chili, adesso pesa intorno ai 12,5 chili. Ha molto appetito, lo allatto ancora il pomeriggio la sera e una volta a notte; mangia le seguenti cose: mattina una vasetto di yogurt intero con uno grande di frutta metà mattina a volte 20 gr di pane pranzo 48 grammi di pasta con verdure e un vasetto di frutta grande; oppure 48 grammi di pasta con 30 - 40 grammi di (pesce o carne o formaggio o legumi) la sera 36 grammi di pasta, con verdure se a pranzo ha mangiato proteine, ed un vasetto grande di frutta, oppure con proteine se a pranzo ha mangiato verdura. A volte, se siamo fuori, mangia del pane circa 30-40 grammi con 30-40 grammi di prosciutto; a volte ancora a casa mangia il purè di patate senza burro con olio e un po'di formaggio; ritiene possa andare bene come dieta? Grazie
mordenti_s

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Alessandra, che precisione, spero che le quantità non siano effettivamente cosi rigide al grammo! Noi consigliamo delle quantità, ma ovviamente queste devono rispettare l’appetito del bambino che non deve essere forzato a mangiare più di quanto desideri. La quota di pasta/pane (che tenderei ad alternare con tutti gli altri numerosissimi cereali come riso, orzo, farro, grano saraceno etc) è un po’ alta e può essere ridotta alla metà. Altro aspetto è quello della dieta ancora da divezzo, addirittura con i vasetti di omogeneizzato di frutta. Approfittiamo invece della meravigliosa frutta saporita che la nuova stagione ci sta consegnando! Edoardo a questo punto potrebbe e dovrebbe iniziare a mangiare, sia a pranzo che a cena (senza quindi questa parvenza di dieta dissociata che ci descrive), primo piatto di cereali vari con verdure, un piccolo secondo piatto di carne, uova, legumi o pesce, verdurine di contorno, e un po’ di frutta. Pur nel rispetto della variabilità dei bambini le quantità di carne o pesce sono un po’ troppo alte, basterebbe la metà. Inoltre il prosciutto dovrebbe essere in quantità ancora meno della carne (dato il minor contenuto in acqua e dunque la maggior concentrazione in proteine nobili), diciamo circa 10 g, e inoltre, come tutte le carni trasformate, bisognerebbe cercare di limitarne l’uso a una volta a settimana. Per di più questo assetto potrebbe ormai essere consumato a tavola con i grandi. Buona crescita quindi e non tema il cambiamento, sarà per tutti molto divertente.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio