L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Paura del cibo per un’allergia? Meglio continuare a mangiare tutto

Nome: Lorenzo
Età del bambino: 2 anni e mezzo
Sesso: maschio
Comune:
Area tematica: Educazione
Domanda: Buongiorno, il mio problema è che il mio bambino non mangia se nel piatto non trova pasta piccola in bianco o riso, con quest'ultimo accetta un po’ di sugo. La sua alimentazione è già povera, visto che è allergico almeno per il momento all'uovo. Quindi sono seriamente preoccupata che, restringendo ulteriormente il campo degli alimenti ammessi, andiamo incontro a gravi carenze. Ora fa storie pure con la carne. Le ho provate tutte, con le buone e con le cattive, assecondarlo per un po’ e poi riproporgli altri sapori, pasta piccola per tutti ma condimenti diversi dal solito olio e formaggio, ma il più delle volte è stato un fallimento. Non so più cosa fare, sono disperata. Grazie dell'attenzione, spero rispondiate presto.
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile Patrizia, mi dispiace sentire che è disperata, perché questo è proprio quello che non ci possiamo permettere. Capisco lo sconforto e la sua contrarietà, ma la situazione che sta vivendo con Lorenzo è frequente e merita soltanto un po’ di sostegno da parte mia. Non conosco il tipo di reazioni a cui il bambino è andato incontro con l’assunzione dell’uovo, ma immagino che siano state importanti data la sua sospensione. Forse sarà questo che ha creato in lei e nel suo bambino una certa diffidenza verso il cibo, diciamo pure una certa mancanza di confidenza che poi è sfociata in un rapporto conflittuale anche con il consentito. Si guarda al cibo non come alleato ma come nemico, per cui manca quella naturale relazione che prelude al desiderio dell’assaggio. Mi piacerebbe che lei Patrizia continuasse a fare quei tentativi di alimentazione familiare collettiva che ha già intrapreso, variando il tipo di alimento e magari mantenendo le piccole dimensioni della pasta. Deve però essere già preparata ad un eventuale rifiuto di Lorenzo a cui deve rispondere con un “Peccato, oggi era proprio buonissima”. Non utilizzi sostituzioni e soprattutto si prepari un menù della settimana in cui alternare sapientemente cibi accettati e rifiutati, in modo da essere pronta a ogni tipo di reazione. Non demorda, l’ingresso alla scuola materna il prossimo anno le sarà di grande aiuto, soprattutto se non prepara troppo le insegnanti ai rifiuti di Lorenzo. Non le asfissi quotidianamente con la domanda :” Ha mangiato oggi?”

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio