L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Pipì a letto? Niente ansia

Nome: Peppe
Età del bambino: 5 anni e 9 mesi
Sesso: maschio
Comune: san ggregorio
Area tematica: Altro
Domanda: Buongiorno, mio figlio la notte non ha il controllo della diuresi. Ha ritardato tutte le tappe dello sviluppo ma questa situazione, oltre che preoccupare me, sta diminuendo la sua autostima. Mi è stata consigliata la somministrazione di farmaci ma non vorrei arrivare a tanto. Cosa mi consiglia? Grazie.
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile Rossella, l’enuresi notturna, come si chiama questa impossibilità a trattenere la pipì di notte, è un disturbo più che una malattia frequente a 5-6 anni, infatti interessa il 10-15% dei bambini, è spesso familiare e il più delle volte si risolve da sola. E’ dovuta ad un ritardo della maturazione della vescica, in particolare dello sfintere vescicale e ad una insufficiente produzione di un ormone chiamato ADH. In alcuni bambini questo controllo e questo ormone si normalizzano in ritardo. E’ chiaro che è una situazione che comporta un certo impegno da parte della famiglia, ma, per la sua più rapida risoluzione, è fondamentale che non si crei un senso di ansia e non si colpevolizzi il piccolo. Come comportarsi?

– La mamma deve sapere che la situazione si normalizzerà.
– Il piccolo va rassicurato, tranquillizzato, sminuendo il problema.
– Non farlo bere almeno 2 ore prima di andare a letto e durante la notte.
– Fargli fare la pipì subito prima di andare a letto.
– Usare eventualmente un pannolone.
– Pensare ad una terapia dopo i 7 anni o se la cosa limita l’attività sociale del piccolo e la sua autostima anche prima.

Ci segua sul sito perché è un argomento che presto tratteremo più approfonditamente.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio