L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Poca crescita con un’alimentazione vegana. Sono giuste le quantità?

Nome: Ilaria
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Biella
Area tematica: Sano sviluppo
Domanda: Buongiorno dottoressa, sto svezzando la mia bimba Ilaria seguendo una dieta vegana, ma non sono molto sicura delle dosi che le propongo, purtroppo la nutrizionista che avevo contattato a 7 mesi non mi risponde più.Mattina latte materno, metà mattina yogurt di soia arricchito con calcio. Pranzo 250ml brodo di verdure fatto da me con 25gr di legumi frullati e 40gr di pastina, un cucchiaio di limone, uno di semi oleaginosi, uno di olio evo, e un cracker di riso o mais. Dopo la nanna circa 125gr di fruttino e latte materno. Cena 250ml brodo di verdure fatto da me con 25 gr di legumi frullati e 40 gr di pastina, un cucchiaio di limone, uno di farina di frutta secca, uno di olio evo, uno di olio di lino e un cracker di riso o mais, eventuale 1 cucchiaio di verdura cotta che ci vede mangiare. Prima di nanna latte materno.Vanno bene come quantità? In 4 mesi ha preso solo 600 gr. Grazie
Poca crescita con un’alimentazione vegana. Sono giuste le quantità?

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli

Dietista

gentile sig.ra Caterina, lo svezzamento, o meglio ancora divezzamento o alimentazione complementare, è una fase che va dai 6 mesi ai 12 mesi di vita del piccolo. A 14 mesi la sua bambina dovrebbe avere un’alimentazione libera e non dovrebbe più consumare cibi frullati o solo in brodo. Il fatto che negli ultimi mesi il suo peso è cresciuto meno della metà rispetto a quello previsto per le bambine della sua età, è un importante campanello d’allarme, forse legato all’applicazione di uno stile di alimentazione vegano che recenti posizioni scientifiche giudicano – per varie ragioni – non adatto ai bambini, tanto più di età tanto piccola. Purtroppo non posso stabilire quante calorie introduce giornalmente Ilaria perché non ho le quantità di latte materno che consuma e non capisco se il peso dei legumi (25g) si riferisce al peso cotto o crudo; stesso ragionamento potrei fare per le proteine, dal momento che i diversi tipi di legumi hanno quantità ben diverse di apporto proteico. Che cos’è poi un “fruttino”? Un piccolo frutto? Se sì, quale/quali? Oppure una merenda confezionata? Ci sarebbero tanti altri punti di cui parlare… ad esempio, l’apporto di ferro, che è sicuramente troppo basso, e la supplementazione con vitamina B12, che lei non nomina…

Dal momento che sua figlia non sta crescendo abbastanza, le consiglio di rivolgersi ad un medico pediatra e non ad altre figure professionali e/o non sanitarie.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio