L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Porzioni di carne

Nome: Melissa
Età del bambino: 9 mesi
Sesso: femmina
Comune: Sassari
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Buongiorno, in questi giorni ho dei dubbi sull'alimentazione di mia figlia, e avrei bisogno di alcuni consigli da parte vostra. Farò una premessa un po' lunga per chiarirvi la situazione:Melissa ha sempre mangiato latte artificiale già dall'ospedale, in formula liquida, e ha sempre sofferto di vomito (non erano rigurgiti ma delle vere e proprie bombe di latte) che è poi sparito di punto in bianco al settimo mese. È sempre cresciuta regolare, è nella media per la sua età sia in peso che in altezza.Abbiamo iniziato a rendere più denso il latte verso i 4 mesi, sempre seguite dalla pediatra, e con lo svezzamento verso i 5 e mezzo (sempre per il motivo del vomito).È stato il classico svezzamento (niente autosvezzamento per noi) inserendo man mano prima le verdure e il brodo, poi omo di carne, poi altri tipi di farine, per arrivare al brodo di carne, alla carne fresca, ai formaggi, e ora stiamo iniziando i legumi, e qualche cosa che ogni tanto vede mangiare a noi grandi e la incuriosisce (pasta al pesto, bordo di pizza senza condimenti, frutta di stagione, cracker). È da ora diciamo che mostra interesse per il nostro cibo.Il suo pasto ancora è un piatto unico, non ho iniziato a dividere primo e secondo.Ad ogni pasto consuma da sempre un omo di frutta (pera, mela, banana e prugna sono stati i primi, ora anche 4 frutti e frutti misti con all'interno anche succo d'arancia o pesca o albicocca).La colazione è sempre con 220 ml di latte di proseguimento e 2 biscottini (perché provando a mettere solo latte in quantità maggiore ho visto che non lo reggeva bene e vomitava ancora).La merenda a volte è fatta con il latte come a colazione, a volte yogurt intero bianco o alla frutta tipo banana o pera, a volte le merende adatte ai bambini delle note marche in commercio che sono a metà tra uno yogurt e un budino.Penso fino ad ora di essere andata bene, ho cercato di variare il più possibile i gusti e gli abbinamenti e devo essere sincera che lei è di buona forchetta, quindi non ha mai fatto troppe storie e ha sempre mangiato, e ancora continua a farlo. Ovviamente essendo una bambina capita che qualche volta non finisca il pasto ma comunque mangi tutta la frutta (quindi immagino che come noi grandi arrivi ad essere sazia di quella portata e non la voglia più).Un suo pasto tipo è così composto: 200 di brodo vegetale che poi trasformo in un passato di verdure con 1 omo di carne o 30/40 gr di carne fresca, olio e formaggio 1 cucchiaio scarso, poi la frutta. Alterno carne e formaggio tra pranzo e cena e il pesce 2/3 volte a settimana per ora solo omo.I miei dubbi riguardano: - le quantità di carne, pesce, formaggi, legumi che deve assumere regolarmente a settimana (so che troppe proteine potrebbero essere dannose nel lungo periodo)- il continuare l'utilizzo di omo o passare già a prodotti freschi (so che gli omo devono rispettare determinati standard e quindi subiscono molti controlli)Potreste indirizzarmi meglio? Magari anche con un esempio di menu settimanale.Un'altra cosa che mi lascia dubbi è lo scarso consumo di acqua che fa, gliela propongo spesso durante la giornata ma giusto la assaggia, non l’ho mai vista bere veramente in tutti questi mesi. Potrebbe esserle sufficiente ciò che introduce tra latte e brodo/passato? Mi scuso per il papiro che ho fatto e vi ringrazio in anticipo
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Sara, mi sembra molto attenta al tema “alimentazione” e ciò farà molto bene a Melissa, detto questo cercherò di evidenziare degli elementi del suo programma alimentare che andrebbero corretti. Iniziamo da quello più rilevante ovvero l’eccessivo apporto proteico, l’omogenizzato di carne dovrebbe essere impiegato solo per metà a pasto e se parliamo di carne fresca la quantità scende dai suoi 40 g a 15 g. Inoltre lei aggiunge anche un cucchiaio di parmigiano che di per sé rappresenterebbe una fonte di proteine sufficiente nell’ambito di una pappa completa. Per le porzioni di pesce si consigliano 20 g, 15 g di formaggio fresco tipo ricotta e 20-30 g di legumi cotti. Per quanto attiene agli omogeneizzati può sicuramente fare anche riferimento ai prodotti freschi scegliendo però quanto meno i prodotti da agricoltura e allevamento biologici.

Infine molto importante anche il tema dell’acqua, assolutamente necessaria indipendentemente dagli altri liquidi assunti nel corso della giornata. Offra acqua a Melissa sia durante il pasto che al di fuori, più volte durante il giorno ma senza insistere, pian piano si abituerà e a breve sarà lei a richiederla. Buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio