L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Probabile anemia: come aumentare il ferro?

Nome: Andrea
Età del bambino: 4 anni
Sesso: maschio
Comune: spilimbergo
Area tematica:
Domanda: Buongiorno, il mio bimbo di 4 anni da alcuni giorni presenta delle occhiaie più o meno evidenti a seconda del momento della giornata. Lui è vivace come al solito, sempre in movimento e per questo non mi ha preoccupato più di tanto; lui è soggetto a perdite di sangue dal naso (non esagerate), ha raffredori continui e il naso spesso è chiuso. Ho chiamato il pediatra il quale, senza vederlo, mi ha fissato gli esami del sangue. Dubbiosa ho sentito anche il mio farmacista di fiducia che mi ha consigliato di migliorare l'alimentazione prima di sottoporlo a un eventuale trauma da ospedale. Abbassandogli gli occhi mi ha fatto notare che è abbastanza roseo e non rosso e questo potrebbe essere un sintomo di anemia. Gli do la carne ma vorrei sapere come variare per non dargliela ogni giorno. Chiedo un consiglio su come comportarmi, non vorrei sottovalutare un eventuale problema. Grazie mille per l'attenzione
Probabile anemia: come aumentare il ferro?

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Serena, immagino che il suo pediatra voglia escludere alcune patologie collegabili al discorso delle occhiaie e del naso chiuso forse anche indipendenti dal discorso alimentare (come ad esempio allergie ai pollini o respiratorie in genere, o qualche problema alle adenoidi, etc..) Non credo che il fare alcune analisi possa essere definito un “trauma da ospedale” come afferma il suo farmacista di fiducia, cerchiamo infatti di non caricare di un significato psicologico negativo ogni cosa che riguarda i nostri bambini: chi di noi non ha fatto un prelievo da piccolo? Quanti di noi se lo ricordano?  Immagino non tanti. Tanto più nell’ipotesi clinica di un’anemia è bene sapere se effettivamente questa è presente (e niente più dell’emocromo e degli esami riguardanti il ferro ce lo potrà dire). In ogni caso come giustamente lei afferma è bene (anche nell’ipotesi che Andrea fosse anemico) non esagerare con la carne. Dunque dia quest’ultima non più di 3-4 volte/settimana (considerando il pranzo e la cena) e dia invece almeno 3-4 volte/settimana i legumi (anche questi infatti contengono ferro, anche se meno assimilabile – biodisponibile – degli alimenti animali). Un altro trucco per aumentare l’assorbimento del ferro dei vegetali (come ad esempio quello degli spinaci), ma anche dei cibi di origine animale è di consumarli dopo averci spruzzato sopra un po’ di limone. L’acido citrico e la vit. C contenuti nel succo di limone infatti aumentano l’assorbimento del ferro. Per ulteriori dubbi ci contatti nuovamente.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio