L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Quali secondi sono giusti a 8 mesi

Nome: Greta
Età del bambino:
Sesso:
Comune: L'aquila
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Salve, mia figlia di 8 mesi ha iniziato lo svezzamento da 2 con successo, mangia tutto e in orari costanti. Vorrei avere qualche indicazione sulle quantità cortesemente. Al mattino beve un biberon con 2 biscotti sciolti e 8 misurini di latte in 240 ml di acqua, ma questa dose di novembre è rimasta la stessa da ottobre e io credo che vada aumentata, anche perché si lamenta appena finisce. A pranzo mangia brodo vegetale con verdure frullate, con un omogeneizzato di carne (vasetto pollo, vitello, tacchino, coniglio, manzo, prosciutto) più farina di riso o mais e tapioca, o semolino o pastina (3 cucchiai pieni) più cucchiaino di parmigiano e cucchiaino di olio. Ho iniziato da poco a darle il merluzzo, che gradisce meno ma si sta abituando. Quanto pesce devo darle? Dopo pranzo, vasetto di frutta, mela o pera o banana o prugna. Pomeriggio merenda al latte o di frutta e yogurt. Quale yogurt mi consiglia? La sera brodo con farine indicate sopra, con robiola o ricotta o formaggino. Vorrei introdurre anche stracchino e crescenza, ma in quale quantità? Inoltre la sera devo dare sempre i formaggi o anche pesce e altro? Legumi ancora non ne ha provato: con quali inizio? Grazie
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Laura, prima di passare alle porzioni sulle quali cercherò di fare un po’ di chiarezza, direi che è importante inserire, in alternativa a carni e formaggi, pesce e legumi. Può inserire orata, trota, spigola o sogliola anche in omogeneizzato, eviti pesci di grossa taglia (spada o tonno, per l’eventuale presenza di mercurio) e prediliga pescato non allevato. Per i legumi inizi da quelli decorticati per ridurre la fibra (quindi lenticchie, cicerchia, piselli) e poi tutti gli altri preferendo le coltivazioni biologiche. Non vi è motivo per non dare carne, pesce e legumi anche a cena, non so dirle perché sia nata l’abitudine di preferire il formaggio nel pasto serale. Passiamo ora all’aspetto quantitativo, per quanto attiene ai prodotti freschi: carne 10-15 g, pesce 15-20 g (corrispondenti a mezzo vasetto di omogeneizzati), 10g di formaggio fresco. A proposito di formaggi, non c’è alcuna ragione per “condire” ulteriormente la pappa con un cucchiaino di parmigiano: a parte l’eccesso di sale – da evitare sempre, ma soprattutto a quest’età – è come se lei stesse dando due “secondi” anziché uno. Infine, per i prodotti freschi prediliga sempre prodotti italiani e biologici. Per quanto riguarda i prodotti destinati all’infanzia, la legge obbliga le industrie che li producono a fare controlli molto accurati e a mantenere i limiti di tolleranza per i residui di sostanze estranee, almeno 10 volte inferiori a quelli indicati per l’adulto. Buone feste e buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio