L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Quando il bambino fa i capricci a tavola

Nome: Antonio
Età del bambino: 3 anni
Sesso: maschio
Comune:
Area tematica: Educazione
Domanda: Mio figlio rifiuta categoricamente di mangiare qualsiasi altra cosa che non siano le solite pappe (pastina per lo svezzamento con omogeneizzato). Non vuole provare null’altro ad eccezione del prosciutto. Non mangia né pane, né biscotti, né gelato. Come peso sta bene anche perché prende molto latte.Abbiamo provato a farlo mangiare all’asilo ma, tranne che per i primissimi giorni, ha cominciato a vomitare alla sola vista del piatto e non voleva più andare a scuola. Non so come comportarmi anche perché qualsiasi cibo che non sia tra quelli elencati non vuole nemmeno metterlo in bocca e piange se insisto, vomitando se del caso.
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

La situazione che presenta è più frequente di quello che si crede, quindi, prima regola, non disperi, anche perché il bambino sta crescendo. Intanto le faccio notare che sarebbe opportuno:

  • non insistere: dare troppa importanza al momento dell’assaggio lo carica di una attesa che il bambino non vuole colmare;
  • continuare a mandarlo a scuola: anche solo la vista dei compagni che mangiano potrebbe incuriosirlo;
  • ridurre la quantità di latte che assume: lei stessa ha notato che è “molto” e questo naturalmente gli toglie ogni appetito e di conseguenza curiosità di assaggio;
  • farlo sedere a tavola con voi: anche se non mangia deve condividere questo momento di convivialità durante il quale dovete aspettare che sia lui a chiedere eventuali assaggi, senza offrirgli nulla.

Abbia pazienza, minore sarà l’impronta emotiva che darete a questo momento, più facile sarà il cambiamento, mi faccia sapere.

 

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio