L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Quando l’arresto di crescita è preoccupante

Nome: Sebi
Età del bambino: 3 mesi
Sesso: maschio
Comune:
Area tematica: Sano sviluppo
Domanda: Salve, ho un bimbo di tre mesi che alla nascita pesava 3,100 kg per 50 cm. Con il calo fisiologico è arrivato a 2,900 kg e oggi pesa 5,300 kg per 57 cm di altezza. Da circa 3 settimane non prende più peso e, poiché era sempre pieno di muco, il dottore ha pensato di fare un’ispezione nasale, ma non è stato trovato niente. Ho fatto un’urinocoltura, ma anche lì l’esito negativo era negativo. Il dottore mi ha consigliato allora di cambiare il latte, perché si potrebbe trattare di un’intolleranza, causa di tanto muco. Da quasi una settimana ho cambiato latte e devo dire che il muco non è più come prima, però lui continua a non prendere peso. Il bambino comunque è vivace e si nota che sta bene. Come si spiega tutto questo? Grazie di tutto.
Quando l’arresto di crescita è preoccupante

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Teresa, all’età di Sebi il blocco della crescita in peso per tre settimane di seguito deve essere attentamente indagato, di sicuro come ha giustamente ha fatto il suo pediatra analizzando patologie molto comuni come l’ostruzione nasale e la presenza di un’infezione delle vie urinarie e salendo poi col livello delle indagini, analizzando la presenza di allergie alimentari finanche di patologie eventualmente di tipo congenito o genetico, che possano anche giustificare gli eccessivi livelli di muco che lei sottolinea. Di sicuro il suo pediatra ha fatto benissimo a non sottovalutare la situazione. Da quanto dice, è possibile che in effetti la causa del problema fosse il tipo di formula usata, tuttavia una settimana di cambiamento è ancora poco per valutare il cambiamento: se di allergia o intolleranza si trattava, infatti, ci vorranno dalle 2 alle 3 settimane per vedere gli effetti di un cambiamento. Se al termine di questo periodo la situazione non sarà cambiata, le consiglio di riparlarne con il suo pediatra per andare fino in fondo ed escludere altre cause possibili. Mi tenga aggiornata.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio