L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Quanto latte è troppo nel divezzo?

Nome: Ettore
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Latisana
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Buongiorno, mio figlio beve molto latte formula 2, circa 1 litro o poco più al giorno. Lo svezzamento è andato sempre abbastanza bene direi, mangia a pranzo la pasta condita in vari modi e la sera solitamente le creme con carne o formaggio o uovo. La mattina 270 ml di latte, pranzo pappa e poi vuole un po’ di latte (120/150), merenda latte 270, cena pappa e prima della nanna 210 di latte. La notte ogni tanto si sveglia per altri 180 di latte. Ha comunque un sonno agitato. Va bene se beve tutto questo latte o lo appesantisce troppo? Pesa 10.8 Kg ed è alto 77 cm.Un altro quesito è: la cacca la fa due a volte o anche tre volte al giorno e ho notate che se gli do del glutine, ossia pastina o semolino, ha la diarrea, mentre con riso, crema di riso o se beve solo latte saltando la pappa la fa morbida come la faceva prima dello svezzamento. Dura non l’ha ha mai fatta. Potrebbe essere intollerante al glutine? Grazie
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Irene, il latte attualmente offerto a Ettore appare francamente troppo, considerando il divezzamento ormai avanzato. Oltre al carico proteico (sebbene ridotto rispetto a quello che apporterebbe del latte vaccino non formulato) il problema è che tutto questo latte impedisce l’evoluzione del bambino sia in termini di varietà che di modalità alimentare. Mi spiego meglio, da un lato Ettore avrà scarso interesse a sperimentare nuovi alimenti e preparazioni in quanto sempre saziato da questa grande quantità di latte, più che doppia rispetto a quella prevista con 2 pappe, dall’altro rimane ancorato alla modalità lattante anche se si avvicina all’anno e dovrebbe sperimentare cibi solidi, autogestiti e soprattutto masticabili. Inizi con inserire la frutta a fine pasto e le verdure nella preparazione base per le pappe; riduca le creme e le alterni con pastine, riso, orzo, farro etc. Mantenga il latte del mattino, vi unisca 1-2 biscotti e utilizzi la frutta o lo yogurt negli spuntini al posto del latte. Gradualmente andrà anche eliminato il latte prima di dormire, trovandosi il bambino più sazio con cene più complete. Infatti dopo l’anno dovremmo tendere a scorporare i due pasti principali in primo – secondo – contorno e frutta. Mi raccomando, vista anche la grande quantità di latte che assume il bambino e che deve essere ridotta gradualmente, di usare un latte di crescita dopo l’anno di vita e non il latte vaccino.

Prima di pensare poi all’intolleranza al glutine valuterei come evolve l’alvo quando avrà portato il latte a non più di 400 ml die.

Buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio