L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Raro il deficit proteico

Nome: Francesco
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Salerno
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Salve, vorrei sapere se l'alimentazione che seguo per mio figlio è corretta. Temo di dargli poche proteine. Francesco avrà 12 mesi tra qualche giorno. MATTINA ore 8.00: 250ml di latte crescita con 2 biscottini, metà mattina un frutto fresco e un biscottino o fetta biscottata. PRANZO 12.30: 4 cucchiai di pasta di vari formati con verdure e parmigiano, oppure pasta e legumi (2/3 volte a settimana), pasta verdure e carne fresca (2 volte a settimana), pasta verdure e pesce fresco (1/2 volte a settimana)SPUNTINO: frutta fresca, a volte frullato o yogurtCENA ore 19.00: 4 cucchiai di pasta di farro o riso, o miglio o creme di cereali, con verdure parmigiano e olio fresco. 1 volta settimana aggiungo una frittatina e 2 volte a settimana dei latticini tipo ricottina fresca o robiola o crescenzaore 21.30: con grande appetito prima di andare a nanna beve latte crescita 250 ml con 2 biscottiMi chiedevo se sbaglio a non dargli tutti i giorni sia a pranzo che a cena il secondo. Volevo anche aggiungere che dopo il pranzo o la cena si siede a tavola con noi e volentieri mangia quello che c'è. Altro dubbio, gli propongo spesso l'acqua ma beve pochissimo, solo piccoli sorsetti, è normale? Grazie mille in anticipo!!
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Anna, è davvero difficile non soddisfare il fabbisogno proteico nei divezzamenti classici così come nell’assetto successivo che sta attuando adesso per Francesco, anzi è molto ma molto più facile eccedere!

Noto che non ci fornisce le porzioni del secondo piatto proposto che però solitamente, come emerge dalle indagini sulle abitudini alimentari dei bambini, risulta spesso essere almeno 2-3 volte superiore alle porzioni indicate dai LARN. Se questo è anche il suo caso non posso saperlo, ma le ricordo che a quest’età, e per almeno tutto il secondo anno di vita, le necessità di qualsiasi bambino NON sono maggiori di quelle del secondo semestre di vita, nonostante il peso sia aumentato …dunque attenta a non cadere nel pericolo opposto, quello di dare TROPPE proteine!

Sempre a questo proposito, non sottovaluti il fatto che, se lei mette parmigiano in ogni pappa, gli apporti proteici saranno inevitabilmente troppo alti.

Voglio peraltro sottolineare che, per il resto, l’alimentazione che lei offre mi sembra variata e attenta, di base, anche se avrei qualche raccomandazione in più da fare in merito ai vari assaggini che lei propone al bambino a tavola con voi. È vero che dopo i 12 mesi può iniziare a far partecipare Francesco alla mensa dei grandi (con ovvi accorgimenti di consistenze, e con la totale assenza di sale aggiunto), ma meno indicato è invece, se non in un breve periodo di passaggio e comunque occasionalmente, il doppio pasto, prima da solo e poi di nuovo con i genitori.

In ultimo ci chiede dell’acqua: il suo consumo è una abitudine da aiutare a strutturare nel bambino, in quanto la soglia della sete è molto variabile, ma può essere modulata dall’offerta frequente.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio