L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Reflusso e svezzamento

Nome: Thomas
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Castelfranco Emilia
Area tematica: Preparazione pappe
Domanda: Buongiorno, il mio bimbo soffre di reflusso fisiologico. E’ stato trattato per sei mesi con gastrotuss, che adesso ha smesso, e adesso fa 4 poppate da 180 ml. Ho provato a introdurre la frutta ma dopo due settimane ha cominciato a vomitare e aveva una fortissima acidità per cui ho smesso di dargliela, aveva anche la gola arrossata. La mia pediatra mi ha dato una lista e ha detto introduci tutto piano piano, ma il bambino ho paura, sta male cosa devo fare? Con cosa inizio? Come mi devo gestire? Ho paura a svezzarlo
Reflusso e svezzamento

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli

Dietista

cara mamma Stefania, possiamo capire la sua ansia e preoccupazione. Sarebbe stato importante per noi conoscere anche il peso e la lunghezza di Thomas per poterla consigliare meglio.

Dal momento che l’OMS consiglia di divezzare a 6 mesi, anche noi le consigliamo di aspettare e cominciare a quell’epoca. È inutile e rischioso fare tentativi e prove prima dei sei mesi. Glielo sottolineo perché non è chiara l’età di suo figlio… nella lettera parla di 6 mesi per quanto riguarda l’uso del farmaco, ma nei dati ha inserito l’età di 5 mesi), le consigliamo di seguire i consigli della sua pediatra che, certamente, le ha fornito una lista di alimenti adatti alla situazione.

Tutte le mamma vivono il divezzamento con un certo timore. Il rifiuto da parte del proprio figlio di un cibo preparato con tanto amore è sempre un trauma per la mamma. Se a questo si aggiunge la paura di causare il vomito a causa del reflusso, la sua ansia è più che comprensibile.  Tuttavia, con un’alimentazione più solida, rispetto al solo latte, e con le giuste quantità, la situazione dovrebbe migliorare e gli episodi di vomito diminuire. Ecco alcuni consigli: il brodo vegetale deve essere preparato in maniera semplice e con poche verdure (per esempio patate, carote, bieta). Non salare, né usare dadi (anche se sono fatti in casa). La pappa non deve essere liquida, ma densa come una crema. Cominci con il liofilizzato di carne o pesce, ma senza esagerare con le quantità (5 grammi vanno bene). La frutta omogeneizzata potrà offrirla a fine pasto. Anche per la frutta stia attenta. Cominci con piccole quantità (per esempio mezzo vasetto di omogeneizzato) o la grattugi lei con una grattugia per la frutta cercando di eliminare l’acqua in eccesso.

Né noi, né lei possiamo prevedere come reagirà Thomas alle prime pappe. Ma è inutile caricarsi di paure e ansie e trasmetterle al piccolino. Segua i consigli della sua pediatra e i nostri e ci faccia sapere. Un abbraccio

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio