L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Rifiuta il cibo: evento stressante o capriccio?

Nome: Daria
Età del bambino: 14 mesi
Sesso: femmina
Comune: Mazara del Vallo
Area tematica: Educazione
Domanda: Buongiorno, sono una mamma disperata per l'alimentazione di sua figlia che rifiuta assolutamente il cibo! È nata a 37 settimane e pesava 2,620kg per 48 cm ma ha recuperato in fretta solo con il mio latte. Essendo stitica dalla nascita ho cominciato a darli la pera sotto consiglio del pediatra a 4 mesi e mezzo. Da lì a poco abbiamo cominciato con le prime pappe senza mai smettere di allattare (tutto il cibo della bimba l'ho preparavo in casa con carne e verdure fresche). È andato tutto a meraviglia, con lei che non diceva di no a niente e poi a 10 mesi ha smesso completamente di mangiare. Ora prende solo il seno! Abbiamo provato con le vitamine, col ferro, con diversi giochi, con diversi membri della famiglia ma niente! Il pediatra ci ha fatto fare anche le analisi dell'urina che vanno benissimo. Lei rifiuta tutto ciò che le mettiamo davanti pur avendo fame, a volte chiede del cibo ma poi finisce per buttarlo a terra oppure sputarlo oppure lo nasconde in casa. Si vede proprio che la fame non manca ma semplicemente rifiuta, e peggio ancora se viene guardata da me oppure da altre persone. Di imboccarla non se ne parla proprio perché grida e ci da schiaffi. Adesso ha 14 mesi, pesa 9,6kg ed è ferma a questo peso da 2 mesi. Aiutatemi perché non so più cosa fare e come andare avanti! grazie mille anticipatamente.
Rifiuta il cibo: evento stressante o capriccio?

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

cara Gabriela il rifiuto di Mara per alcuni tipi di alimenti alla sua età può essere da una parte fisiologico, per il fenomeno ben noto della neofobia, un rifiuto quasi fisiologico di cibi nuovi ma anche già conosciuti, che di solito peraltro insorge dopo i 2 anni. In ogni caso, le reazioni che lei descrive sembrano effettivamente un po’ amplificate. Da quello che ci scrive sembrerebbe che a partire dai 10 mesi ci sia stato un netto cambiamento dal punto di vista dell’approccio di Mara all’alimentazione e allora le domando: c’è stato qualche evento particolare accaduto in quel periodo? Se così fosse, potrebbe questo eventuale evento giustificare tale cambiamento? Se lei arriva a capire che effettivamente qualcosa è successo in quel momento, sarebbe il caso di analizzare quell’evento facendosi anche aiutare da uno specialista, uno psicologo dell’età evolutiva. Se invece così non fosse, allora è possibile che la sua bambina abbia imparato che può catturare l’attenzione di mamma proprio grazie all’alimentazione. In sostanza un modo come un altro di ottenere quelle coccole e quelle attenzioni che ogni bambino desidera e che magari non riesce a chiedere in altro modo. Se così fosse il mio consiglio è quello di non cedere a questo gioco, cercando di vivere con meno ansia i rifiuti della sua bimba, non accettando mai scenate con grida e schiaffi, ricordandosi sempre che l’adulta è mamma e non Mara. In tavola ci sarà quindi quello che lei decide di preparare, se Mara mangia bene, altrimenti passerà al pasto successivo, senza però compensare con alternative tipo il seno (che all’età di Mara non garantisce un’alimentazione nutriente al 100%), seno che peraltro può mantenere in momenti più canonici, quali il risveglio, la merenda pomeridiana ed eventualmente l’addormentamento. Se il problema è comportamentale vedrà che pian piano la sua bambina tornerà ad attuare un’alimentazione varia come faceva precedentemente. Se ha ulteriori dubbi ci contatti nuovamente.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio