L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Rifiuto dei cibi nuovi? Stimolare il bambino a sperimentare

Nome:
Età del bambino: 18 mesi
Sesso: femmina
Comune:
Area tematica: Educazione
Domanda: Da qualche mese la mia bambina mangia poco. In particolare, non gradisce la pasta. Prima era golosa di tutto, manifestava piacere nell’assaggiare cibi nuovi; ora invece è diffidente e il momento della pappa è diventato un vero dilemma. Come posso affrontare questa fase? Come capire cosa sta succedendo? È opportuno fare delle indagini più approfondite o è del tutto normale per una bimba di questi mesi?
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Rispondo alla sua domanda con estremo piacere in quanto problematiche simili alla sua vengono spesso manifestate dai genitori. Innanzitutto mi sento di tranquillizzarla, anche perché nella sua domanda mi parla solo di comportamenti della bimba prima non presenti, ma non di rallentamento o arresto di crescita. Ad una prima analisi la sua bambina sembra attraversare una fase di neofobia (ovvero avversione verso nuovi alimenti), passaggio obbligato per molti bambini. La conseguente selezione attuata dai genitori alla ricerca del cibo preferito/sicuro rende la dieta monotona, povera di nutrienti e incentiva la paura del nuovo. Pertanto il suggerimento è di evitare di cedere e dare invece modo alla sua bimba di sperimentare (meglio se con l’intera famiglia) ovvero proporre sempre preparazioni differenti unendo cibi graditi e non, riproponendo questi ultimi più volte nell’arco del mese, senza mai utilizzare il concetto di premio/punizione o baratto legandolo al cibo. Nel suo caso specifico poi, Raffy, è utile ricordare che non esiste solo la pasta, può alternare a questa riso, orzo, farro, polenta, semolino, in questo modo “pasta” non rappresenterà la sfida quotidiana tra lei e la sua piccola e potrà arricchire la dieta di tanti altri cereali pieni di vitamine, sali minerali e proteine. Non si perda d’animo.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio