L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Rifiuto del cibo: se il bambino dice sempre “no”

Nome: Sofia
Età del bambino: 16 mesi
Sesso: femmina
Comune:
Area tematica: Educazione
Domanda: Da qualche tempo la mia bambina non gradisce mangiare: appena cerchiamo di metterla seduta sul seggiolone comincia a dire “no”, poi dice “no” al bavaglino e “no” al primo cucchiaio o forchettata di cibo. Purtroppo ho capito che arrabbiarmi – ed è successo più di una volta – non rende bello il momento a tavola. La bambina mangia, anche se poco, ciò che mangiamo noi mentre non vuole la sua minestrina o la carne, forse perché si è stancata. Le ho tolto il latte alla sera così al mattino lo finisce tutto (circa 300-330 ml con 2 biscotti). Mangia a pranzo verso l’una e mezza e alla sera verso le 20, fa merenda (a fatica) con lo yogurt e mezzo frutto (una mela grattugiata, banana, o pera). È alta 81 cm, il suo peso è intorno agli 11 kg, ha quasi 8 dentini, qualche volta sono tentata di darle solo latte e aspettare che mangi quando avrà 2 anni. Sicuramente sbaglio, ma tutti quei “no” mi fanno impazzire. Non le chiedo cosa posso fare, ma: dove ho sbagliato?
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Non si colpevolizzi, i bimbi spesso attuano dei comportamenti di difficile interpretazione a cui comunque dobbiamo dedicare grande attenzione in quanto segnali di una necessità non verbalizzabile. Arrabbiarsi o tornare al latte ovviamente sono soluzioni non congrue e legate ad una sua stanchezza momentanea. Cercherò di darle qualche consiglio e gradualmente le cose miglioreranno. Come spesso dico partiamo dal presupposto che parliamo di una bimba nella norma per peso e altezza (50°-75° e 75° rispettivamente), già quest’elemento dovrebbe tranquillizzarla. Se mangia meglio alla tavola dei grandi è tempo di assecondarla quando possibile, sarete voi a modificare parzialmente in quell’occasione ciò che mangiate per avvicinarvi alle esigenze della bimba. Oltretutto, i bambini sono piccoli, sì, ma certamente non stupidi, e non c’è dubbio che i vostri cibi le appaiono (perché lo sono!) più saporiti ed invitanti della sua pappa. Non conosco i vostri ritmi quotidiani, ma mi sembra che tutti i pasti siano troppo tardivi per una bimba di 16 mesi. Anticiperei il pranzo alle 12.30, eventualmente saltando lo spuntino del mattino se la bimba si alza tardi, e non inserirei la cena oltre le 19.00-19.30 anche in considerazione della stagione invernale (è già notte da 2-3 ore).

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio