L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

I risvegli notturni non sono dovuti al latte materno

Nome: Ambra
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Trissino
Area tematica:
Domanda: Buongiorno, sono la mamma di una bimba di nove mesi, è nata 3 chili e 200 per 51 cm, ora pesa 8 chili per 73 cm. È stata allattata esclusivamente fino a cinque mesi e mezzo poi ho introdotto la frutta e successivamente le pappe. Ha molti risvegli notturni e di notte si addormenta solo ciucciando al seno. Ciuccia il seno al mattino verso le sei mezza sette, poi alle otto e mezza biscotti e frutta, a mezzogiorno la sua pappa e assaggia anche le nostre, seno per addormentarsi, di pomeriggio yogurt e seno verso le cinque e infine la sera pappa e poi il mio latte prima di dormire. A fronte dei molti risvegli, la pediatra consiglia di togliere definitivamente il seno, e poi mi ha fatto presente che non sta crescendo molto. La bimba è molto attiva, non sta mai ferma e scarica anche tre volte al giorno. Faccio presente che da quando è nata rigurgita molto e questo succede anche con le pappe. Attendo un vostro consiglio in merito. Grazie
I risvegli notturni non sono dovuti al latte materno

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Cinzia, la maggior parte delle volte non c’è correlazione tra i risvegli notturni e il seno. Alcuni bambini sono particolarmente predisposti ai risvegli notturni, le cui cause ancor’oggi restano poco note. In realtà si pensa che siano dovuti soprattutto ad una errata gestione del sonno e dell’addormentamento. In buona sostanza i risvegli notturni sono fisiologici in tutti bambini (e anche negli adulti), molti bambini si riaddormentano da soli e il genitore neanche si accorge che si siano risvegliati, altri invece hanno la necessità di riproporre la modalità dell’iniziale addormentamento. Nel caso ad esempio di Ambra addormentandosi lei al seno, durante la notte, quando si risveglia necessita di riaddormentarsi di nuovo attaccandosi al seno. Ma non è il seno il problema piuttosto il modo di addormentarla. Le consiglio quindi di cercare di iniziare a modificare tale modalità. Ad esempio dandole l’ultima poppata ad una certa ora, ma non proprio quando sta per dormire e di iniziare invece a cercare di farla addormentare da sola nel suo lettino, anche allontanandosi dalla stanza e magari rientrando ogni mezz’ora per vedere se si è addormentata. In questo modo dovrebbe riuscire da sola a riaddormentarsi anche quando si risveglierà durante la notte. Per un ulteriore approfondimento la invito a leggere i nostri articoli:

Sonno o non sonno, questo è il problema

Il sonno nel primo anno

Se ha altri dubbi ci contatti nuovamente

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio