L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Se un bimbo mangia e non cresce va valutato dagli specialisti

Nome: Alessandro
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Roma
Area tematica: Sano sviluppo
Domanda: Buongiorno, il mio bambino di 8 mesi pesa 7 kili e 200 grammi da 4 mesi. Da allattamento esclusivo con crescita mensile di 1 kg e 300 grammi al mese siamo arrivati a 0. Ho cominciato lo svezzamento a 4 mesi proprio perché non cresceva, ovviamente sotto indicazioni della pediatra. Adesso rifiuta tutti i tipi di cibo. Comincia a piangere appena gli metto il bavaglino. Fa dei digiuni terribili. Non è interessato a nessun tipo di alimento e mentre prima riuscivo a insistere con giochi e tv e mangiava almeno metà porzione, adesso tiene in bocca il boccone senza ingoiarlo per tempi lunghissimi per poi sputarlo. Fatte le analisi urine. Nulla. Fatta cura antibiotica. Nulla. La situazione peggiora e credo che al prossimo controllo il peso sarà peggiorato. Che devo fare? Premetto che la pediatra mi ha consigliato di fare una visita da un gastroenterologo ma la prenotazione è prevista tra 3 mesi. Grazie
Se un bimbo mangia e non cresce va valutato dagli specialisti

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Annarita è probabile che il problema di Alessandro non sia un problema di “scelta” o “rifiuto” alimentare per cause legate di per sé all’alimentazione perché in genere in questi casi i bambini tendono magari ad escludere alcuni tipi di alimenti preferendone altri di cui però ne consumano abbastanza da mantenere comunque un buon livello di crescita. Un bambino che invece a 8 mesi non cresce da 4 mesi né in peso né in lunghezza (capisco bene che anche la crescita in lunghezza si è fermata, vero?) va di sicuro valutato da uno specialista. Ancora più importante farlo se, ad esempio, Alessandro tende ad essere letargico o con scarse energie. Così come le ha consigliato la sua pediatra, anch’io m’indirizzerei inizialmente al gastroenterologo, pensando anche ad un problema di disfagia (difficoltà nella deglutizione dei cibi). Non escluderei però neanche una valutazione da parte di uno psicologo esperto dell’età evolutiva: non tutti i disturbi hanno solo cause organiche. Ci faccia sapere…

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio