L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Selettività alimentare transitoria

Nome: Patrizia
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Saló
Area tematica: Altro
Domanda: Buonasera, mia figlia non ha mai mangiato frutta, beve latte di riso mescolato con mandorle o cocco. A pranzo carne o uova o pesce o legumi a cena sempre formaggio. A merenda yogurt bianco.La settimana scorsa la sera ha vomitato tre volte, l’ho portata in ospedale le hanno fatto una puntura per il vomito ed ha smesso subito, l’hanno refertato come virale.Da quel giorno non vuole più yogurt e nemmeno formaggio, non fa più colazione né merenda. Di notte si sveglia spesso e le dò sempre latte di riso, a volte mescolato con quello di mandorle o quello di cocco (cerco di non farla addormentare sempre col biberon e su 4 volte che si sveglia glielo propongo due volte e in totale ne beve 250ml). Cosa posso fare? GrazieNome del genitore:
dott. federico mordenti pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott. Federico Mordenti

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

cara mamma Patrizia, ma è un errore o sua figlia ha il suo stesso nome? Ipotizzo e spero che non abbia ricostruito completamente l’introito alimentare della bambina, manca infatti completamente di carboidrati da cereali e pasta e di verdure. Sperando che così non sia vado a rispondere alla sua domanda inerente questo rifiuto dello yogurt e del formaggio: Patrizia ha verosimilmente associato alla brutta esperienza del vomito ripetuto e del pronto soccorso a seguire, al sapore dello yogurt o comunque ad un sapore di derivato vaccino. Questo può talora comportare l’instaurarsi di una specie di condizionamento legato ad uno specifico gusto che tendiamo poi a rifuggire. Generalmente questa condizione tende a regredire, e in considerazione del fatto che ci sono molte alternative a yogurt o formaggi, proverei a sospenderli per qualche settimana per poi riproporli occasionalmente e senza insistenza. Speriamo così che Patrizia possa riacquisire la voglia di mangiare questi prodotti non avendo più rinnovato né lo stimolo di quello specifico gusto né tantomeno la spiacevole esperienza del vomito occorsa allora. Resto curioso, tuttavia, di sapere perché usi solo bevande di riso, mandorle o cocco, e non latte (le ricordo che “latte” è solo quello prodotto dai mammiferi, tutte le cose che lei cita non sono latti, bensì “bevande”); mi auguro, per lo meno, che queste bevande siano dei tipi addizionati con calcio! Buona crescita.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio