L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Sono una mamma vegetariana e ho tutti contro

Nome: Davide
Età del bambino: 15 mesi
Sesso: maschio
Comune: Fermo
Area tematica: Educazione
Domanda: Gentile Dottore, ho bisogno di un supporto morale. Il mio bambino ha 15 mesi, pesa 10 kg ed è lungo 77 cm. Peso alla nascita 3kg, altezza 48; a 1 mese 51.5cm e 3.9kg; 3 mesi 60 cm e 6.1 kg; 6 mesi 65 cm e 7.3 kg; 10 mesi 72 cm e 9.1 kg; 12 mesi 75 cm e 9.7kg. Sto seguendo un'alimentazione latto-ovo-vegetariana. E naturalmente ho il mondo contro.La preparazione della pappa avviene così: brodo vegetale con tutta la verdura di stagione e biologica che ho a disposizione, a cui aggiungo sempre un pezzettino di alga Wakame; 1 vasetto omogenizzato di legumi (azuki, cannellini, piselli, ceci, lenticchia), a ogni pasto un legume diverso. Li preparo periodicamente con ammollo di 12 ore, cottura in pentola a pressione e li conservo in congelatore in monoporzioni. Nella pappa, una volta al giorno, aggiungo 1 cucchiaino di olio di semi di lino o di canapa, 1 bel cucchiaio di parmigiano e olio di oliva spremuto a freddo. Una volta a settimana gli do 1 tuorlo d'uovo sodo. Le paste che uso sono di farro, di kamut, riso, cereali. Dopo il pasto do sempre la frutta frullata o cotta con aggiunta di limone e miele. Per merenda gli do o la frutta frullata con aggiunta di biscotto o uno yogurt alla frutta. A colazione e prima di andare a dormire latte in formula 3: 300ml la mattina e 240ml la sera. Quando si mangia lui vuole provare tutto quello che c'è sul tavolo degli adulti e lo faccio senza problemi essendo vegetariana anche io.Adesso quello che le chiedo è: a che tipo di carenze posso andare incontro seguendo questo tipo di alimentazione? E’ sufficiente la vitamina B12 presente nel latte artificiale? La devo integrare o è presente anche negli alimenti come il formaggio e l'uovo? Il bambino è piccolo o sta crescendo bene?Purtroppo non ho nessun punto di riferimento per potermi confrontare al di fuori di internet e i libri, non esiste un pediatra, un parente o un conoscente che mi appoggi in questa scelta, sono sola e fermamente convinta della mia scelta sia per una questione salutistica che morale. Vengo additata e aggredita continuamente per quello che sto facendo, come se fossi una madre snaturata. Non oso immaginare cosa succederà quando andrà a scuola... Mi dica se sto sbagliando qualcosa. Grazie!
Sono una mamma vegetariana e ho tutti contro

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli

Dietista

Gentile signora Martina, il suo Davide si trova  sotto il 50° percentile per il peso e sotto il 15° percentile per la lunghezza.  Ovviamente, non posso stabilire se la scarsa lunghezza del bambino sia dovuta a una carenza nutrizionale o se è stata ereditata dai genitori. Leggendo il lungo elenco di ciò che mangia Davide, non sembra che ci possano essere grosse carenze nutrizionali. Ciò che salta agli occhi, invece, è la cura, il tempo, la pazienza, affinché sia tutto perfetto, tutto arricchito (miele, succo di limone, olio di lino ecc…) e non ci siano carenze nutrizionali che qualcuno può rinfacciarle. Un’altra cosa che salta all’occhio è anche la spesa economica che lei sopporta pur di portare avanti le sue convinzioni.  Io credo, ma questo prescinde dal campo dell’alimentazione e riguarda più l’etica, che quello che chi le vive accanto condanna, è l’aver imposto a suo figlio, una scelta, una filosofia di vita sua… Per fortuna, la famosa e importante vitamina B12 si trova anche nel latte, nei formaggi e nelle uova, e ce ne serve così poca che quella che c’è in tutti gli alimenti che lei già usa è più che sufficiente. A proposito di uova, le consiglio di aumentarle almeno fino a due volte nella settimana, senza togliere necessariamente l’albume, per assicurarci un apporto di Ferro più assimilabile rispetto a quello dei vegetali, ma anche un apporto di Vitamina B12, essenziale per la crescita e la maturazione dei circuiti neurotrasmettitori.

Un paio di informazioni e chiarimenti aggiuntivi che forse possono aiutarla: immagino usi gli olii di lino e di canapa per fornire acidi grassi essenziali omega-3, e fa benissimo; le ricordo però che entrambi devono essere costantemente mantenuti refrigerati, dalla produzione alla tavola, senza interruzioni della catena del freddo, pena la riduzione di tali acidi grassi. Inoltre, anche le noci e l’olio di germe di grano sono ottime fonti di questi acidi grassi, e la invito a usarli.

Forse, l’appoggio morale che cercava non l’ha trovato del tutto in questa mia risposta, ma i complimenti restano per l’attenzione che mette affinché al suo bimbo non manchi nulla.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio