L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Sovrappeso, come rimediare

Nome: Sofia
Età del bambino:
Sesso:
Comune: Cernusco sul Naviglio
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Buongiorno, sono Paola, mamma di Sofia, 11 anni. Sono un po' in pensiero per mia figlia: è alta 1,48 cm e pesa 50kg. È sicuramente in sovrappeso e si nota soprattutto nella zona addominale. Frequenta un corso di pallavolo per due giorni alla settimana per 2 ore e un corso di tennis per 1 ora alla settimana. È una ragazzina tranquilla, ma mi sembra che di movimento ne faccia, eppure... È una buona forchetta, per questo cerchiamo di preferire verdure e carni bianche. Le chiedo qualche consiglio alimentare o altro. Grazie
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile Paola, aver notato il sovrappeso di Sofia è già un bel passo avanti, infatti sono molti i genitori che negano situazioni anche molto più evidenti di quella di Sofia, soprattutto quando i bambini sono più piccoli (tondo è bello).

Nel caso di sua figlia credo che, senza preoccuparsi troppo, sarà semplice contenere il peso della bambina senza essere eccessivamente drastici. Dobbiamo mantenere una buona attività fisica, soprattutto educare Sofia al movimento quotidiano, se le condizioni ambientali lo permettono, come salire e scendere le scale, andare a piedi a scuola o in palestra, fare attività all’aperto, uscire a piedi a fare la spesa e così via. Dal punto di vista alimentare il fatto che Sofia goda di buon appetito la deve spingere a fare acquisti di alimenti selezionati, eliminando tutto ciò che è superfluo (merendine, bevande zuccherate, patatine, dolci…). Questi alimenti non possono essere completamente proibiti, perché rischiamo di avere l’effetto opposto, ma semplicemente assunti occasionalmente, ad esempio il gelato durante una passeggiata o i dolci ad una festa o la domenica. Dato che la piccola è di buon appetito un consiglio utile è quello di utilizzare piatti di misura più piccola in modo che riducendo la porzione degli alimenti il volume sembri invariato. Attenzione ai condimenti e ad aumentare la quota di verdure cotte e crude e la frutta in modo da soddisfare la voglia di mangiare della bambina.

Però l’ingrediente indispensabile per avere dei risultati è la “discrezione”. Infatti non è necessario che Sofia sia messa al corrente di questi accorgimenti, né deve essere assillata con inviti a mangiare meno. È la famiglia che si deve prendere carico di lei modificando le abitudini alimentari sbagliate di tutti, perché certamente ogni nucleo familiare ne ha. Buon lavoro.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio