L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Stipsi a 9 mesi e conseguente riduzione appetito

Nome: Maia
Età del bambino: 9 mesi
Sesso: femmina
Comune: Pachino
Area tematica: Allattamento e divezzamento
Domanda: Buonasera, mia figlia compirà 9 mesi il 5/02. È sempre stata allattata al seno in maniera esclusiva. Alla nascita pesava 3.250 gr per 49 cm e adesso ne pesa 8.350 per 72cm. Dal 6 mese ho iniziato a svezzarla e all'inizio sembrava gradire ma poi non ha più accettato nulla e contemporaneamente si è attaccata a me in modo esagerato. Ad oggi gradisce, e non tutti i giorni, solo frutta, yogurt e biscotti. Purtroppo, poco prima dell'introduzione dei primi cibi, è rallentato il tempo tra una evacuazione e l'altra arrivando anche a 5 giorni. Devo dire che non è mai stata nemmeno dalla nascita una neonata che evacuava ogni volta che l'attaccavo al seno ma una sola volta al giorno e sempre allo stesso orario (cosa che ha mantenuto anche ora). La pediatra mi aveva consigliato il melilax ma l'ho fatto solo due volte risolvendo finora con la manna di frassino. Adesso nemmeno questa fa effetto e oggi abbiamo iniziato col macrogol. La bimba segue una sua curva ben precisa restando tra il 25-50 percentile di peso e tra il 75-90 di altezza. Negli ultimi due mesi l'aumento di peso è rallentato (250 gr a mese) rimanendo pur sempre negli stessi percentili. Lei non mostra interesse alcuno per il cibo nonostante le mie prove quotidiane. Potrebbe esistere correlazione tra il fatto che assuma solo il mio latte e questa presunta stitichezza? È super attiva, gattona, si alza in piedi da seduta, resta in piedi se appoggiata e cominciamo a fare dei piccoli passi tenendola per mano. Inoltre è molto solare, si sveglia sorridente e non mostra segni di insofferenza alcuna. La prego, mi dia supporto. Grazie
Stipsi a 9 mesi e conseguente riduzione appetito

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Barbara, non mi sento di mettere in correlazione la stitichezza di Maia col suo alimentarsi prevalentemente col latte materno. Questo correla invece molto più probabilmente con il suo scarso appetito: sazia già del buon latte di mamma, penso che la sua bambina non abbia molto stimolo a nutrirsi di altro. Qui ci sono due punti tra loro in netto contrasto: da un lato, le proprietà indubitabili del latte materno in sé e dell’allattamento al seno come pratica insostituibile; dall’altro la necessità che, a 9 mesi, ci si inizi ad alimentare in modo diverso, sia per assicurare la copertura di alcuni fabbisogni che il solo latte di mamma non riesce a coprire, sia per educare progressivamente Maia a mangiare come mangiano i grandi, e ad iniziare quel distacco dalla mamma che fa parte della crescita individuale. Le consiglierei di confrontarsi col suo pediatra per valutare la stipsi di cui parla; deciderà lui se sia eventualmente il caso di fare anche degli accertamenti in merito, basandosi anche sulla possibile familiarità. Penserei poi ad una specie di rieducazione alimentare, ricominciando il divezzamento da zero. Mi tenga aggiornata.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio