L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Troppo formaggio grattugiato nella pappa costituisce un piatto unico

Nome: Felice
Età del bambino: 2016
Sesso:
Comune: Isernia
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Salve, sono la mamma di un bimbo di 10 mesi (71 cm per 7,600 kg). Con le pappe andiamo bene. La sua giornata tipo è: mattina 200 ml di latte, pranzo 2/3 cucchiai di pastina con mezzo vasetto di omogenizzato e un cubetto di passato di verdura fatta dalle verdure di casa, un cucchiaino di olio extra e uno di grana. Poi un vasetto di frutta qualsiasi. Poi merenda frutta o latte. La cena come a pranzo. Infine, prima di dormire 200 ml di latte. La mia domanda è quanta pastina dovrebbe mangiare? Grazie in anticipo per il consiglio
Troppo formaggio grattugiato nella pappa costituisce un piatto unico

Dott.ssa Alessandra Piedimonte

Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica

Cara Renata la quantità di pastina adeguata per Felice è 2-3 cucchiai come effettivamente lei fa. Attenzione invece all’olio e al grana. Il fabbisogno di grassi è maggiore che nell’adulto, nei bambini di quest’età, per cui la quantità adeguata di olio extravergine d’oliva nella pappa è un cucchiaio da tavola in ogni pappa. Il grana invece rappresenta un formaggio stagionato ricco di proteine e di grassi ma anche di sodio (maggiormente rispetto ai formaggi freschi poiché nella stagionatura viene perse dell’acqua) per cui la quantità di un cucchiaio contiene di per sé proteine e grassi a sufficienza per essere considerato un secondo piatto (sostituto quindi di carne/pesce/uovo/legumi), ma troppo sale, per l’età di Felice. Quindi, quando lo usa ne metta un cucchiaio da tavola non colmo, e lo consideri come una pietanza; ma allo stesso tempo non lo usi troppo di frequente, per non abituare il bambino già da ora al gusto salato. Le ricordo inoltre e brevemente che l’eccesso proteico nella prima infanzia è noto essere una delle cause di sovrappeso/obesità in età giovane/adulta oltre ad avere effetti nocivi a livello renale, ecc. A tal proposito la invito a leggere anche l’articolo del Prof. Vania. Per ulteriori dubbi ci contatti nuovamente.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio