L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Un arresto della crescita potrebbe essere fisiologico

Nome: Mariazzurra
Età del bambino: 2 mesi
Sesso: femmina
Comune:
Area tematica: Allattamento e divezzamento
Domanda: Buongiorno, mia figlia di due mesi da 3 settimane è ferma allo stesso peso di 4,810 kg (3,280 kg alla nascita) ed è lunga 58 cm (50,8 cm alla nascita). Nell’ultima settimana è cresciuta 1 cm. Mangia LM esclusivo e con la doppia pesata. Ho verificato i quantitativi, che variano dai 140 ai 180 gr a poppata. Di giorno non dorme ed è molto vispa, mentre di notte dorme dalle 6 alle 8 ore. Come mai non aumenta di peso?
Un arresto della crescita potrebbe essere fisiologico

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli

Dietista

Gentile signora Viviana, la sua piccola Mariazzurra si trova appena sopra il 50° percentile per la lunghezza e appena sotto il 50° percentile per il peso, quindi la crescita sta andando tutto sommato bene. Tuttavia il fatto che nelle ultime 3 settimane il peso non sia aumentato e che sia cresciuta solo di un centimetro ci suggerisce che forse è vero che qualcosa non va come dovrebbe. Dal momento che Maria Azzurra viene allattata esclusivamente al seno, il problema, ammesso ce ne sia uno, potrebbe riguardare o la doppia pesata, che magari non è così affidabile come lei pensa (se così fosse, le quantità di latte realmente ingerite potrebbero essere inferiori rispetto a quanto riferito dalla bilancia… ha controllato che la bilancia pesi correttamente?), oppure il numero delle poppate che lei ci indica potrebbe non essere sufficiente. Il vero problema, in queste situazioni, è che ci sono di mezzo un sacco di condizionali, come ha visto. Potrebbe anche trattarsi di un temporaneo arresto nella crescita, che potrebbe sbloccarsi nelle prossime 1-2 settimane. Anche il fatto che una bimba di soli 2 mesi non dorma affatto durante il giorno fa pensare che potrebbe non essere mai abbastanza sazia e che di notte poi crolli per la stanchezza. Ma, di nuovo, potrebbe semplicemente essere una bambina che ha bisogno di molte meno ore di sonno rispetto ad altri bimbi, e il fatto che lei non parli di qualche manifestazione di disagio durante la giornata farebbe in effetti propendere per questa spiegazione. Insomma, è evidente che di tutto questo lei debba parlarne col suo pediatra di fiducia al più presto, perché solo una disamina più accurata di quanto sta succedendo, e l’osservazione diretta dei comportamenti della bimba, possono aiutare meglio a farsi un’idea del quadro generale e a formulare qualche ipotesi di spiegazione. È anche possibile che il suo pediatra le prescriva l’analisi delle urine e l’urinocoltura, poiché spesso una infezione delle vie urinarie a questa età si manifesta anche solo con un arresto della crescita. Mi riscriva e mi faccia sapere, ci conto! A presto.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio