L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Un menù settimanale rispettando la Piramide alimentare. È possibile?

Nome: Camilla
Età del bambino: 5 anni e mezzo
Sesso: femmina
Comune: Lecce
Area tematica: Le giuste quantità
Domanda: Gentile dottore, non riesco ad organizzare un menù settimanale in grado di rispettare la piramide alimentare e non conosco le giuste quantità. Mi potrebbe suggerire un menù settimanale con le quantità per una bimba di 5 anni e mezzo? La bimba non ha nessun problema di salute. Grazie mille.
Un menù settimanale rispettando la Piramide alimentare. È possibile?

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli

Dietista

Gentile signora Sabrina, il suo intento è davvero ammirevole e non impossibile. Le può essere d’aiuto leggere la guida che troverà sul nostro sito. Seguire le indicazioni della piramide alimentare non è difficile, basti pensare che in essa viene rappresentata la dieta mediterranea o, se preferisce, l’alimentazione italiana dei nostri nonni. In questo tipo di alimentazione trovano poco spazio (nel vertice della piramide) tutti quei prodotti tipici della moderna industria alimentare come bibite e snack dolci e salati e lo zucchero e il sale perché collegati al rischio di sviluppare obesità e ipertensione. Come si è spesso ripetuto in questa sezione “L’esperto risponde” non è possibile fornire un menù e le quantità. Tenga presente che rispettando le prime regole della piramide il resto viene da sé. Cominciamo, per esempio, dalla mattina. Se si fa colazione con latte e biscotti, la piramide consiglia di consumare un altro alimento ricco di calcio e altre 3 pozioni di alimenti a base di carboidrati. Quindi può dare alla sua bambina uno yogurt per merenda e per pranzo una porzione di pasta e un piccolo panino e a cena del pane o del riso. Per quanto riguarda frutta e verdure, che occupano la base della piramide, si consiglia di consumarne 5 porzioni. Può quindi preparare un contorno di verdura o ortaggi a pranzo e a cena, concludere i pasti con la frutta e consumare un frutto anche come spuntino. Una particolare attenzione va rivolta agli alimenti ricchi di proteine. Una volta alla settimana è possibile consumare un uovo o dell’affettato, mentre è consigliabile consumere come secondo pesce, carne, legumi e formaggi 3 volte alla settimana per ogni gruppo. Calcolando che in una settimana consumiamo 14 pasti, 3 (la frequenza settimanale) per 4 (i gruppi della carne, pesce, legumi, formaggi) fa 12, più una porzione di salumi e uova fa 14. I conti, come vede, tornano. Usi la sua fantasia in cucina, vari spesso la scelta degli alimenti e a cena prepari sempre qualcosa di diverso da ciò che si è consumato alla mensa della scuola.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio