L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Una dieta varia prima di tutto

Nome: Luna
Età del bambino: 18 mesi
Sesso: femmina
Comune:
Area tematica: Preparazione pappe
Domanda: Gentili dottori, vi espongo la giornata alimentare tipo di mia figlia. Colazione: 300 ml di latte crescita con, a volte, un biscotto da adulti o una fettina di torta casalinga. Merenda mattutina e pranzo al nido. Merenda pomeridiana: una banana e una spremuta d'arancia. Cena: pasta condita in vari modi (pomodoro, pesto, ecc…) e, come secondo, carne bianca o rossa, pesce, parmigiano o prosciutto cotto, un contorno di verdura al vapore e frutta. Le dosi sono quelle da voi consigliate. I miei dubbi: ove possibile, se continuo a proporle cibo senza sale, faccio bene? Talvolta le propongo legumi, uova e formaggi freschi e yogurt, ma li rifiuta categoricamente (accetta solo i piselli freschi). Insisto? Posso introdurre cibi un po’ più elaborati tipo le polpette, con carne, formaggio e uova? Mia figlia è lunga 86 cm e pesa 12,5 kg. Grazie per l'attenzione.
Una dieta varia prima di tutto

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli

Dietista

Gentile signora Irene, la sua piccola Luna, pur essendo molto più alta dei suoi coetanei ( la sua altezza si trova al 97° percentile), è leggermente in sovrappeso, con un BMI (indice di massa corporea) di 17,1 e all’ 85°percentile. Per cui va seguita nel tempo, in modo che il peso non aumenti troppo e troppo velocemente. Molto probabilmente ciò è dovuto non solo alle quantità della sua dieta, ma anche ad una certa monotonia nella scelta degli alimenti. Cominciamo dalla colazione. Il latte di crescita è un ottimo latte per l’età di Luna, ma 300 ml sono un po’ troppi, e il biscotto o la fettina di torta non sono necessarie dal momento che poche ore dopo farà merenda al nido. Sul menù del nido non mi racconta molto. Le porzioni sono abbondanti? Luna mangia tutto? Chiede il bis? La merenda del pomeriggio è poco varia. Perché solo banana e arancia? Può preparare dei frullati di frutta mista o delle piccole macedonie, magari a pezzetti molto piccoli (da aumentare in dimensioni nel tempo) per avvicinare la sua piccola ad altri tipi di frutta. È importante che l’alimentazione di Luna sia varia, perché è proprio alla sua età che si stabiliscono quelle abitudini alimentari che caratterizzeranno la sua alimentazione anche dopo. Certo che le consiglio di insistere, e certo che può preparare le polpette, magari con i legumi, come, per esempio, la nostra ricetta. Un’unica accortezza: “insistere” significa insistere nella proposta, non nell’obbligo di mangiare; intendo dire che è importante che di tanto in tanto il pasto sia fatto anche con alimenti che sua figlia non gradisce, vuol dire che li lascerà sul piatto. Lei non compensi in alcun modo questo suo rifiuto: se Luna non vorrà mangiarli sarà una sua scelta, da rispettare certo, ma anche Luna deve rispettare il fatto che oggi “quello” c’è a tavola e “quello”, se vuole, mangerà. Infine, dopo i 18 mesi, è possibile mettere un pizzico di sale nelle pietanze, ma sempre con molta moderazione e dove veramente necessario; in ogni caso, non è per niente una cattiva abitudine continuare ad evitarlo, fin dove possibile.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio