L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Uova durante il divezzamento?

Nome: Luca
Età del bambino: 8 mesi
Sesso: m
Comune: Leini
Area tematica: Allattamento e divezzamento
Domanda: Buongiorno, vorrei sapere quando posso dare le uova a mio figlio che ha 8 mesi e se è meglio comprarle dal contadino o vanno bene quelle del supermercato?
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile Elena, le ultime indicazioni in fatto di divezzamento non prevedono una introduzione temporalmente rigida degli alimenti come in passato. Anzi, sembra sempre più certo che l’introduzione precoce di tutti gli alimenti con il divezzamento (6 mesi) possa ridurre l’eventualità di allergie alimentari. Infatti oggi sappiamo che più un alimento viene rimandato, o escluso dalla dieta, più è facile che sensibilizzi il bambino a rischio allergico. Quindi credo che il piccolo Luca possa assaporare questo squisito e ricco alimento anche subito.

Riguardo all’acquisto delle uova, intanto è sempre bene essere sicuri della freschezza del prodotto (cosa che nelle uova da allevamento può verificare dalla stampigliatura apposta per legge su ciascun uovo, mentre nel caso del contadino dovrà fidarsi della sua parola), ma, ciò che conta davvero dal punto di vista igienico è lavarsi le mani con il sapone tutte le volte che se ne apre o se ne maneggia uno. Infatti il rischio di una eventuale salmonellosi è legato alla possibilità che il guscio sia sporco di escrementi contaminati che quindi possano, attraverso le mani, passare nel cibo ed essere portati alla bocca. Attenzione però a non lavare mai le uova! L’acqua infatti aumenterebbe e faciliterebbe la possibilità di passaggio di eventuali salmonelle presenti sul guscio all’interno dell’uovo, che rappresenta un ottimo terreno di coltura per questi germi. Semmai, dunque, le uova un po’ sporche vanno spazzolate, ma mai lavate. Mi pare, infine, opportuno dirle anche che non c’è purtroppo modo di capire se un uovo (o altro alimento ricco in grassi) è contaminato da salmonelle né attraverso l’olfatto né attraverso il gusto, poiché questi germi non modificano affatto le caratteristiche “organolettiche” dell’alimento che colonizzano.

 

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio