L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Vorrei che mia figlia parlasse con un nutrizionista

Nome: Maya
Età del bambino: 10 anni
Sesso: femmina
Comune: Vicenza
Area tematica: Educazione
Domanda: Buongiorno, vorrei che mia figlia di 10 anni potesse parlare con un nutrizionista per farle capire come alimentarsi in modo sano senza che le dica che è in sovrappeso. Cerco di evitarle dei complessi visto che ancora non si rende conto. Vorrei che parlando con un esperto capisse quanto male possano fare cibi spazzatura, merendine varie, ecc.Noi non le diamo cibi di questo tipo ma voglio evitare che tra qualche anno, quando uscirà con amici a farsi passeggiate in centro, possa sgarrare. Potete consigliarmi qualche esperto nella città in cui vivo? Grazie e saluti
marina-cammisa pediatra - alimentazione bambini by coop

Dott.ssa Marina Cammisa

Pediatra

Gentile mamma Cindy, nella sua lettera trovo alcune contraddizioni, dettate, credo, da una sua forte preoccupazione nei confronti di sua figlia. Innanzitutto, Maya è o non è in sovrappeso? Probabilmente sì…ma con la “chiacchierata” che vuole far fare con la nutrizionista sta cercando di nascondere il problema più che prevenirlo. Io credo che la sua piccolina sappia già di essere più cicciottella rispetto alle sue amiche e che qualche complesso ce l’abbia già, basta entrare in un negozio e notare che i vestiti della sua età non sono adatti a lei. Perché spiegarle che il cibo spazzatura fa male, se non è sua abitudine consumarlo? È come se lei volesse far parlare sua figlia con un oncologo per spiegarle che il fumo di sigarette fa male, perché un giorno con gli amici potrebbe fumare una sigaretta. A 10 anni, per fortuna, non si conosce il senso della malattia o della salute, quindi se Maya è in sovrappeso non bisogna dirle: <<ti porto dalla nutrizionista perché non voglio che un giorno cominci a mangiare merendine>>, ma è importantissimo, invece, affrontare il problema insieme a tutta la famiglia e farle capire che se dimagrirà potrà infilarsi quei pantaloncini che le piacciono tanto, ma soprattutto che non avrà più il fiatone quando fa educazione motoria. Scusi se sono stata così diretta con lei, ma credo che sia importante affrontare un problema del presente più che un eventuale problema del futuro. Ai bambini bisogna insegnare che se c’è qualche problema questo lo si affronta meglio con l’aiuto di mamma e papà.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio