L'impegno di Coop Equipe Medica
Crescendo social club by Coop
×

L'esperto risponde

Vuole solo latte e biscotti: che mi consigliate?

Nome: Alice
Età del bambino: 26 mesi
Sesso: femmina
Comune: molinella (bo)
Area tematica: Educazione
Domanda: Alice verso i 25 mesi ha iniziato a rifiutare la pastina di verdura con omogeneizzato e ora vuole solo latte e biscotti e tutto quello che ha a che fare con il pane. Le sono spuntati i canini da poco, ma non vuole cambiare alimentazione. E’ sempre stata una bimba diffidente verso i nostri cibi e ora sono preoccupata. Cosa mi consigliate? Penso non sia una alimentazione sufficiente. Grazie.
Vuole solo latte e biscotti: che mi consigliate?

Dott.ssa Assunta Martina Caiazzo

Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Cara mamma Saura, il latte è sicuramente un alimento importante per il suo contenuto in calcio ma all’età di Alice non può essere l’unico alimento anche se con i biscotti. Virginia è in una età nella quale vi sono delle fisiologiche fobie nei confronti di alimenti anche graditi in precedenza inoltre il fatto che da sempre la sua piccolina sia stata diffidente verso il cibo “dei grandi” non facilita le cose.

Cosa fare? Con molta pazienza e serenità, sicura che è un problema transitorio e passerà, accosti Virginia alla mensa di voi adulti, naturalmente cucinando dei cibi adatti a lei. Prepari insieme al vostro anche il suo piatto e la inviti a mangiare (va benissimo anche che mangi con le mani e si sporchi, per le buone maniere avete tempo) con molta tranquillità eventualmente cantandole delle canzoncine o raccontandole delle favolette. Se Virginia si rifiuta categoricamente di mangiare non si disperi trasmettendo anche a lei la sua ansia e preoccupazione, ma la rimandi al pasto successivo senza fare l’errore di dare a Virginia fuori pasto cibi a lei più graditi purché mangi. Naturalmente non le dia assolutamente il latte con biscotti in sostituzione, perché in tal caso Virginia continuerà a rifiutare ciò che non le piace, consapevole che le verrà comunque dato qualcosa a lei più gradito, e allora perché dovrebbe sforzarsi a mangiare cose che, in questo momento, non le piacciono?

Vedrà che in breve tempo, se riuscirà a vincere i timori che a Virginia possa succedere qualcosa saltando qualche pasto, riuscirà a risolvere egregiamente il problema. Per ulteriori informazioni può leggere la risposta che la dottoressa Tommaselli ha dato a un papà preoccupato come lei perché la figlia vuole solo il latte.

Fai una domanda


ANNI

MESI
M F
(non verrà pubblicata)
HO LETTO ED ACCETTO L'INFORMATIVA SULLA PRIVACY

campo obbligatorio