L'impegno di Coop Equipe Medica
×

La tata consiglia

Me lo compri?

Il bambino per farsi comprare un oggetto desiderato fa capricci ai quali spesso si cede, molto comprensibilmente, per esaurimento. Bisogna imparare a non cedere ma fare capire al bambino che comprendiamo il suo desiderio ed evitare frasi del genere “ai miei tempi non c’erano tutti questi giochi” o “l’erba voglio non cresce neanche nel giardino del re” che lo faranno arrabbiare ancora di più. Invece gli possiamo dire: “se prendiamo questo dobbiamo rinunciare a quest’altro” oppure che potrà avere l’oggetto desiderato in un’occasione speciale (compleanno, Natale). Come di fronte a tutti capricci, è necessario ripetere il “no” e non avere reazioni eccessive, così il bambino si renderà conto che le sue energie sono sprecate e che chiedere in questo modo non serve a niente. Se cediamo rischiamo di fargli capire che ogni volta che si comporta così otterrà l’oggetto desiderato.