L'impegno di Coop Equipe Medica
×

Stili di vita

Bambini al sole: tanti consigli anche alimentari per prevenire i rischi dell’esposizione

bambini al sole

Finalmente siamo giunti al periodo dell’anno generalmente più amato dai grandi e dai piccini: l’estate. Che si vada in montagna, al mare o si resti in città il denominatore comune è il sole. I raggi solari sono essenziali per la nostra salute e per la crescita dei nostri bambini. Ricordiamo, infatti, che la vitamina D, essenziale per la calcificazione e quindi la crescita e il rafforzamento delle ossa, si forma a livello cutaneo proprio grazie ai raggi solari E’ questo il motivo per cui nei bambini e negli adolescenti è consigliata l’integrazione di vitamina D in tutto il periodo autunnale, invernale e primaverile, mentre questa non è considerata essenziale in estate. In estate infatti con una adeguata esposizione alla luce solare riusciamo a ottenere tutta la vitamina D di cui abbiamo bisogno. Purtroppo però sappiamo bene che il nostro sole è “malato” e quindi l’esposizione deve essere attenta e controllata soprattutto nell’infanzia per evitare seri danni cutanei e patologie importanti in età adulta. Innanzitutto, è sempre bene ricordare che i raggi solari ci colpiscono anche in città, anche mentre i nostri bimbi sono al parco o ci accompagnano a fare la spesa, per cui è buona norma utilizzare sempre una crema protettiva (con fattore protettivo di circa 30), anche nelle giornate nuvolose (le nuvole non bloccano i raggi solari). Dato dunque per assodato che la protezione cutanea tramite creme solari è essenziale, come sempre anche l’alimentazione ci aiuta a proteggerci dai pericoli di un’esposizione inadeguata. In questo periodo, cioè quando ancora l’esposizione solare è blanda, è importante utilizzare alimenti contenenti sostanze protettive come il licopene e il beta carotene.

Il licopene è un’importante sostanza antiossidante che protegge dall’invecchiamento cutaneo e da alcune forme tumorali. Gli alimenti contenenti licopene sono generalmente facilmente identificabili perché hanno un colorito rosso: pomodori, anguria, pompelmo rosa, arance rosse. E’ importante inoltre ricordare che il licopene viene più facilmente assorbito a temperature maggiori (ad esempio quello del pomodoro cotto è assorbito più facilmente rispetto a quello del pomodoro crudo).

Altra importantissima sostanza protettiva per la nostra pelle e il nostro organismo è il beta-carotene. Il beta-carotene è contenuto soprattutto in frutta e verdura di colore arancione: albicocche, carote, melone, pesche…; anche questa sostanza ha importanti proprietà antiossidanti, ma soprattutto è il precursore della vitamina A essenziale per la crescita e riparazione dei tessuti, la salute di denti e gengive e per migliorare la funzione oculare.

Voglio concludere ricordando sempre che se in una determinata stagione la natura ci dona determinati alimenti è molto probabile che le sostanze lì contenute, in quel determinato periodo dell’anno, ci aiutino a stare meglio e a prevenire dei danni importanti… dunque affrontiamo l’estate con il rosso e l’arancione, ma ricordiamoci sempre di non diventare monotematici e variare i colori da mettere sulla nostra tavola: è un consiglio valido per ogni stagione!

Dott.ssa Alessandra Piedimonte
Medico Chirurgo esperta in Nutrizione Pediatrica
Alessandra Piedimonte