L'impegno di Coop Equipe Medica
×

Stili di vita

Uova di Pasqua avanzate? Tante idee per utilizzare il cioccolato

Uova di pasqua

Quante uova di cioccolato hanno ricevuto i vostri bambini a Pasqua? Uno, due, tre, quattro uova di Pasqua a testa?  Sicuramente si. E ora vi ritrovate in dispensa chili di cioccolata, con la continua tentazione, vostra e dei piccolini di casa, di mangiarne un pezzettino.

Certo, il cioccolato non va assolutamente demonizzato, ma consumarne una grande quantità in pochissimo tempo non farà bene alla salute e al peso corporeo. Il cioccolato, infatti, è un alimento particolarmente ricco di zuccheri (il 50%), di grassi (più del 30%) e quindi di calorie (circa 500 Kcal per etto). Per questo motivo è importante non farne un uso eccessivo e quotidiano,  se si soffre di diabete o se semplicemente in famiglia c’è un bambino in sovrappeso.

È vero anche che molti studi scientifici continuano a esaltare la presenza nel cioccolato di sostanze preziose come i flavonoidi, antiossidanti presenti anche nel tè, nel vino rosso e nei frutti di bosco. Questi sono presenti particolarmente nel cioccolato fondente (ben 50-60 mg ogni 100g), mentre diminuiscono  nel cioccolate al latte e sono quasi assenti in quello bianco. I poteri dei flavonoidi  sono tantissimi: abbassano il colesterolo “cattivo” e grazie al loro effetto antinfiammatorio proteggono le arterie riducendo i rischi di arteriosclerosi, malattie cardiovascolari, ictus, infarto e ipertensione. Anche i grassi del cioccolato, soprattutto fondente, sono qualitativamente buoni perché sono composti per il 33% da  acido oleico presente anche nell’olio d’oliva e con proprietà ipocolesterolemizzanti. Attenzione, però, questo è vero quando nel cioccolato è presente il burro di cacao che è la parte nobile del cacao, non è più vero quando il burro di cacao viene sostituito con gli olii vegetali, e cioè spessissimo con olio di palma. Il cioccolato fondente, inoltre, è un’ottima fonte di ferro, magnesio, fosforo e potassio.

Quindi  cioccolato sì, ma con moderazione.

Cosa fare allora di tutte le uova di cioccolato che ci ritroviamo in casa ora che la Pasqua è passata? Ecco alcuni consigli e ricette:

Grattugiare tutto il cioccolato. Perché, diciamo la verità, nasconderlo semplicemente non basta. Avremo una continua e costante tentazione in casa, sia per noi che per i nostri bambini. Un’ottima idea è quella di grattugiare tutto il cioccolato avanzato e conservarlo in un barattolo chiuso e in un posto asciutto. In questo  modo sarà meno invitante, ma pronto invece per essere utilizzato per realizzare  alcune ricette e idee  che troverete sotto.

Gelati,  yogurt e frappè: la prima idea è quella di accoppiare il cioccolato ad alimenti semplici e genuini come lo yogurt, il latte o il gelato. Meglio se fatti in casa con materie prime controllate e sane. Basta un semplice frullatore, una yogurtiera o una gelatiera (oggi  in commercio  ne esistono alcune con prezzi abbordabili),  e tanto latte fresco per preparare  una merenda semplice e golosa grazie ai pezzettini di cioccolato aggiunto.

Dolci light:  con il cioccolato si possono preparare dei dolci light. Per esempio dei brownie senza burro e usando solo albumi, oppure il classico salame al cioccolato con biscotti secchi, riso soffiato e poco zucchero. Un’idea sfiziosa è quella di preparare delle meringhe e decorarle a fine cottura con del cioccolato fondente fuso. Ottimi i muffin con pezzi di cioccolato dentro. Provate la nostra ricetta.

Frutta e cioccolato: è  sicuramente un’accoppiata vincente, perché alla freschezza, alla dolcezza, alla leggerezza e alla salubrità della frutta  si associa il gusto goloso e ricco del cioccolato. Molto semplice è la preparazione della nostra ricetta “Fragole con cioccolato fondente”, oppure se avete in casa un fornello per fonduta potete sorprendere i vostri invitati, o far divertire i vostri bambini, con una fonduta di tanta frutta di stagione e del buon cioccolato. La frutta può diventare anche il ripieno di una crêpe o di waffel fatti in casa decorati con un filo di cioccolato fondente caldo. Guardate la nostra ricetta.

Tante ricette, quindi, da servire in occasioni di festa o per una merenda golosa con gli amichetti.

Dott.ssa Maria Anna Tomaselli
Dietista
Tomaselli