• Crescendo
  • Club 4-10
  • Facebook
  • RSS

Tabelle di crescita

tabelle di crescita Tabelle di crescita

Una crescita in altezza e peso “normale” è considerata un indice semplice ed attendibile di un buon livello di salute del bambino, e per valutare se la crescita di un bambino è “normale” in genere i valori del suo peso e della sua altezza vengono confrontati con quelli delle cosiddette “curve di crescita”.

Ma cosa sono le curve di crescita?

Le curve di crescita sono l’espressione, in un grafico, della crescita di un certo numero di bambini presi a campione.

Sino al 2006 sono state utilizzate solo curve costruite sulla semplice osservazione della modalità di crescita di gruppi di bambini, in apparente buona salute, in un determinato momento ed in un determinato luogo e che erano quindi influenzate dai fattori ambientali locali in grado di condizionare positivamente o negativamente la crescita dei bambini. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), riconoscendo l’uso errato delle curve di crescita disponibili, ha avviato uno studio multicentrico (Multicentre Growth Reference Study) che non doveva descrivere come i bambini crescono in un determinato luogo e momento, ma come i bambini potrebbero e dovrebbero crescere, dalla nascita fino ai 5 anni di vita, se posti in un ambiente ideale, senza ostacoli al raggiungimento del loro potenziale genetico.

In queste nuove curve, in altre parole, è stata standardizzata la maggioranza dei fattori ambientali in grado di influenzare positivamente la crescita, mentre sono stati eliminati o per lo meno ridotti quelli negativi, lasciando solo il potenziale genetico di crescita come principale fattore in grado di determinare diversi, ma sempre fisiologici, modelli di crescita, espressi dai diversi percentili delle curve.

I risultati hanno evidenziato come effettivamente esista un modello unico di crescita indipendente dal luogo di residenza, ma anche che i bambini appartenenti ai maggiori gruppi etnici e che vivono in condizioni di relativa agiatezza, crescono in maniera simile dalla nascita fino ai cinque anni e che le differenze di altezza e sviluppo fra bambini in età prescolare di Paesi ricchi e di Paesi in via di sviluppo sono dovute alle diverse condizioni ambientali e non a differenze genetiche.

 curve def Tabelle di crescita

 

 

I nuovi standard, rappresentando il modello ideale di crescita, permettono di valutare correttamente la crescita e promuovere la salute dei bambini dalla nascita a cinque anni di vita. Attraverso le curve di crescita dunque, è possibile monitorare lo sviluppo del singolo bambino confrontando peso e altezza con gli standard esistenti e collocandone il risultato su delle fasce dette “percentili” che costituiscono le curve di crescita.

Una costante crescita di un bambino sui percentili inferiori degli standard non ha di per sé un significato patologico e non richiede alcun intervento terapeutico, in quanto espressione del suo patrimonio genetico. La deviazione invece da un qualsiasi percentile verso un altro, sia esso superiore o inferiore, richiede attenzione perché, molto probabilmente, causato da uno o più fattori ambientali.

Sia nella direzione del sovrappeso che in quella della malnutrizione, sarebbe necessario che la sanità pubblica si impegnasse per eliminare quei fattori ambientali che, influenzando negativamente l’ideale e possibile crescita dei bambini, non permettono che sia rispettato il diritto alla salute di tutti i bambini al mondo.

 

Prova il Crescibimbo per scoprire come si posiziona tuo figlio sulle curve di crescita.