L'esperto risponde

Come educare alla masticazione

Mio figlio ha sempre dimostrato un grande appetito e gradisce qualsiasi tipo di colore e sapore del cibo. Quello che non va è il rifiuto per i cibi di consistenza solida. Finché si tratta di rosicchiare un biscotto, un crostino o un pezzo di pizza nessun problema, ma per la pasta più grandicella e soprattutto i secondi (pesce, carne, frittata, ecc…) è una tragedia: deve essere tutto frullato. Quest’inverno è stato molto spesso male con influenze, mal di gola, raffreddore e ad ogni passo avanti, eravamo costretti a tornare indietro. Da un paio di mesi sta bene, ma pare che abbia il rifiuto categorico dei cibi solidi! La carne nemmeno tritata, il pesce solo frullato, la frutta idem. Reazione: grandi pianti e, o sputa, o rifiuta, o mangia e mastica per 2-3 bocconi, poi si ferma. Potrebbe consigliarci un metodo per indurlo alla masticazione senza traumi?
Pediatra Margherita Caroli ECOG SIO OMS
Prof. Andrea Vania - Alimentazione bambini
Alessandra Piedimonte nutrizione pediatrica
Anna Maria Tomaselli, nutrizionista
Immacolata Scotese pediatra
dott.ssa Roberta Mercurio nutrizione pediatrica
Tweet
Share18
Share
Pin4