Attualità

Expo Milano 2015: la mascotte Foody spiegata ai bambini

Fatta di frutta e verdura, Foody è la mascotte di Expo Milano. Ecco le caratteristiche nutrizionali di tutti i suoi componenti.

Pubblicato il 04.04.2022 e aggiornato il 12.04.2022 Scrivi alla redazione

Expo milano 2015: la mascotte foody spiegata ai bambini

Originally posted 2015-05-26 16:43:14.

Da pochi giorni ha preso vita il grande evento culturale dell’Expo Milano 2015. Il tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” sarà al centro di questa grande esposizione internazionale per 6 mesi e tra i milioni di visitatori di tutto il mondo ci saranno sicuramente tantissimi ragazzi e bambini che hanno il diritto di ereditare un pianeta migliore, equo e sostenibile. Proprio per catturare la fantasia dei piccoli, la realizzazione della mascotte dell’Expo è stata affidata alla Disney Italia che ha creato Foody, un volto simpatico e sorridente, che esprime l’ottimismo di cui tutti abbiamo bisogno, grandi e piccoli.

Con un richiamo alle grandi opere dell’artista Arcimboldo, il volto di Foody è composto da 11 diversi tipi di frutta e verdura che rappresentano l’ideale sinergia tra i paesi del mondo che, con l’Expo, accettano la sfida sull’alimentazione. Tutti insieme formano una grande famiglia, unica, vivace e simpatica.

Conosciamoli più da vicino, aggiungendo alle loro caratteristiche fisiche e caratteriali anche le informazioni nutrizionali del vegetale che rappresentano.

Eccoli i nostri amici salutosi (vedi anche):

Piera, fiera del fisico a pera: è un frutto dolce, ricco di acqua, potassio, vitamina C e A. Contiene molte fibre (pectina e lignina) che migliorano la motilità intestinale.

Rodolfo, il vero fico: i fichi sono dei frutti tipici dei paesi caldi del Mediterraneo. Ne esistono più di 150 varietà e sono consumati anche secchi o come marmellata. I fichi sono ricchi di zuccheri (11,2 g ogni 100 g), di fibra e sali minerali come potassio, calcio, magnesio, ferro, rame e manganese.

Gury, un talento naturale: Gury è l’anguria che disseta le nostre calde estati. È il frutto più ricco di acqua (più del 95% del suo peso) e, pur avendo un sapore molto dolce, contiene pochi zuccheri (solo 3,7 g/100g) e fornisce solo 16 Kcal ogni 100 g. L’anguria deve il suo colore rosso alla presenza di importanti antiossidanti come i carotenoidi e il licopene. È fonte anche di vitamina C e potassio.

Manghy, il bello di Bollywood: il mango Manghy è una frutto tropicale ricco di zuccheri e calorie (53 Kcal/100g). Fornisce fibre, betacaroteni, vitamina C e sali minerali come potassio, fosforo e calcio.

Rap Brothers, fratelli & rapanelli: i ravanelli (o rapanelli) sono radici commestibili che appartengono a una famiglia proveniente dal lontano Giappone. Hanno una polpa bianca, croccante e leggermente piccante. Sono ricchi di vitamine del gruppo B, vitamina C, potassio, calcio, ferro e fosforo.

Pomina, l’attrice acerba: Pomina è la mela, il frutto più conosciuto al mondo con le sue mille varietà. Un frutto fornisce circa 90 Kcal ed è ricco di acqua, fibra, vitamine come la vitamina A, C, B, acido folico e sali minerali tra cui potassio, fosforo, calcio, ferro e zinco.

Arabella, la dolce acidella: Arabella è dolce e un po’ acida proprio come l’arancia che rappresenta. Le arance sono ricche di acqua, zuccheri semplici e povere in calorie (38 Kcal/100g). Sono una importantissima fonte di vitamina C (50mg/100g) e di potassio. L’arancia contiene anche fitonutrienti come i bioflavonoidi che insieme alla vitamina C rafforzano ossa, denti, cartilagini, e tendini, e importanti antitumorali come i terpeni.

Josephine, la banana matura: non poteva mancare la banana, un frutto molto amato dai bambini per la sua morbidezza e dolcezza, e dagli sportivi per il suo apporto di potassio (350 mg/100g). La banana è un frutto esotico ricco di amido e quindi di calorie (65Kcal/100g).

Max Mais, il musicista pop-corn: il mais è un cereale proveniente dall’America dove viene chiamato, appunto, “corn”. I suoi chicchi sono ricchi di amido e di una discreta quantità di proteine e grassi. Fornisce vitamine del gruppo B, vitamina A, potassio, fosforo, calcio e ferro. Dal mais si ricava un olio ricco di acidi grassi polinsaturi e vitamina E.

Con Guagliò non è la solita minestra: Guagliò è l’aglio che con il suo tipico profumo e sapore dà un tocco in più alle minestre. Oltre a tante vitamine come la A, C, E, è ricco di minerali come potassio, fosforo, calcio e ferro. Il suo tipico odore è dovuto ad una sostanza detta allicina, un fitonutriente che ha proprietà antiipertensive, antiossidanti ed antitrombotiche.

Chicca, la super melagrana: originaria del nord Africa e del Caucaso, la melagrana si è diffusa in tutta l’Europa, Asia e America. Una leggenda racconta che il succo di melagrana fosse il sangue del dio Dionisio che assicurava abbondanza e fertilità nella vita. Le melagrane sono ricche di zuccheri, potassio, vitamina C e vitamina A. Sono presenti anche polifenoli che prevengono patologie vascolari e numerose sostanze antitumorali come la quercitina, la luteolina e i tannini.

Questi sono i nostri amici che compongono il volto sorridente di Foody, ma non limitate il consumo di cibi solo a questi. In natura ci sono tantissimi altri alimenti buoni da mangiare e che ci regalano tanta salute.

Con la supervisione di:

Pediatra margherita caroli ecog sio oms

Dott.ssa Margherita Caroli Pediatra

Prof. Andrea vania - alimentazione bambini

Prof. Andrea Vania Pediatra